giovedì 22 ottobre 2015

Maria Antonietta Tour 2015: racconto di un viaggio pieno di emozioni.

In molti mi avete scritto in questi giorni per sapere com'era andata e come si era svolto il tanto atteso Maria Antonietta Tour 2015 ma la stanchezza ha preso il sopravvento e poi avevo voglia di mettere un po in ordine le idee e i ricordi dell'esperienza appena vissuta prima di scrivere questo post. Cosi eccomi qua: ancora con la testa tra le nuvole, la valigia appena svuotata in mezzo alla stanza e i biglietti dei vari musei visitati ancora sparsi sopra la scrivania.

Quello di quest'anno è stato un tour un po diverso dal solito. Un tour fatto più di "persone" che di "luoghi", scandito da "momenti" più che da "visite" un tour davvero ricco dove sono state le emozioni a farla da padrone.



Col post di stasera proverò a darvi un assaggio di quello che è stato il M.A.Tour 2015 ma ci vorrà qualche post in più per farvi veramente capire fino in fondo questo viaggio.

Il programma era come al solito molto ricco anche se un pochino diverso dai precedenti viaggi.

Il punto di ritrovo era la magnifica Place des Vosges e questa volta ad accoglierci, invece del sole e degli alberi rigogliosi c'era un tipico clima invernale e una Parigi già dorata dai colori dell'autunno.




Appena arrivati però, l'atmosfera si è fatta subito amichevole ed affettuosa: mai come quest'anno il gruppo si è dimostrato coeso ed affiatato e questa è una cosa che mi ha riempita di felicità.

Dopo le presentazioni ufficiali i partecipanti hanno ricevuto i gadget del Tour 2015, creati appositamente per noi dall'amico Claudio Riosa e il programma dettagliato.

Sorprendendoci tutti, due dei ragazzi, Mauro e Davide, avevano pensato ad un pensiero per gli altri partecipanti. Un omaggio spontaneo, gentile e delicato che ci ha toccato il cuore.




Il Maria Antonietta Tour 2015 è iniziato così e questa affettuosa spontaneità ha caratterizzato tutti i momenti di questo viaggio così speciale.

Ed è proprio attraverso questi "momenti" che voglio darvi stasera un assaggio di quello che è stato il Tour 2015.

Dopo mesi di mail il Carnavalet ci ha accolto nelle sue sale: per l'occasione il museo ha posticipato la chiusura dell'ala dove sono conservati alcuni oggetti personali di Maria Antonietta dandoci la possibilità di ammirare questi cimeli per noi così importanti e toccanti. Grazie infinite per la cortesia!


Foto Davide Spina

Nel tardo pomeriggio abbiamo poi visitato il delizioso Musée Cognacq-Jay dove ho potuto riabbracciare anche la cara Marie Neige.






La mattina del 16 Ottobre, con in mano un fascio di rose bianche, siamo andati a rendere omaggio alla nostra Reine: la Messa Commemorativa, di cui vi parlerò ampiamente nel prossimo post, è stata davvero molto toccante e l'accoglienza che il direttivo del Memorial de France e dell'Istuitut de la Maison de Bourbon hanno riservato al nostro gruppo ci ha lasciati senza parole.

Foto Beatrice Guerrini
Foto Beatrice Guerrini

Foto Davide Spina
Nel pomeriggio abbiamo finalmente visitato la mostra dedicata ad Elisabeth Vigée Lebrun: un'esposizione ricchissima e molto ben curata. Qui ad attenderci anche i carissimi Jacopoamedeo e Sarah: la loro impagabile cortesia e il loro affetto hanno reso l'esperienza della mostra ancora più esclusiva e preziosa.




In questa giornata ho avuto la fortuna di riabbracciare l'amico Marcos, il nostro "Leonard", di cui vi avevo parlato nel post dedicato al Ballo allo Chateau de Versailles: è stato un vero piacere rincontrare questo ragazzo straordinario e dal cuore cosi grande.


Sabato siamo partiti alla volta di Fontainebleau: dopo mesi di incertezze circa la possibilità di riuscire ad organizzare una visita guidata abbiamo avuto la fortuna di avere una  preparatissima conferencier italo francese che ha guidato il nostro gruppo alla scoperta di questo castello così carico di storia. Infine il momento più atteso: la visita all'appena inaugurato e sorprendente Boudoir Turc della Regina Maria Antonietta. Un gioiello di cui vi parlerò approfonditamente più avanti.






Sabato sera si è tenuta la cena presso il Caffè Procope: qui, in un'atmosfera rilassata e di grande convivialità, i ragazzi mi hanno offerto un inaspettato quanto gradito dono. Questo gesto mi ha molto commossa e toccata nel profondo. Approfitto quindi ancora una volta per ringraziarvi tutti, uno per uno, con tutto il cuore.



Foto Alessia Corradini

Infine domenica, la giornata più attesa, il momento clou del nostro Tour: la visita allo Chateau de Versailles.

Quest'anno, forse a causa del crescente numero di visitatori che affolla quotidianamente la reggia rendendo ormai quasi impossibile la visita, la prenotazione della visite prestige era stata un pochino macchinosa e i lavori di restauro degli Appartamenti della Reine ne hanno purtroppo in parte compromesso la riuscita limitando il numero di stanze visitate.

Tuttavia la delusione per questo contrattempo è stata di gran lunga mitigata se non annullata dagli incontri straordinari della giornata.

In questo post vorrei ringraziare con tutto il cuore coloro che hanno contribuito a rendere indimenticabile il nostro soggiorno a Versailles: in primis l'amico e conferencier Matthieu Negre che con abnegazione e passione ci ha guidati alla scoperta della Reggia e ha offerto il suo insostituibile supporto e la sua conoscenza rendendo unica e privilegiata la nostra visita. L'amica Viviane Vignier per aver reso possibile la visita del Petit Trianon al tramonto e infine la deliziosa Madame Cécile Coutin, vice presidente dell'Association Marie Antoinette di Francia.




Foto Alessia Corradini



Cécile, oltre ad averci accolti e guidati alla scoperta dell Hameau de la Reine, ci ha offerto un omaggio davvero unico: un momento magico di pura poesia che ha coronato tutto il Tour e ha reso indelebile il ricordo di questo viaggio straordinario. Merci ma chere Cécile.







Nei prossimi post vi racconterò nel dettaglio di tutte le meravigliose esperienze vissute in questo viaggio ma per ora vorrei ringraziare uno per uno coloro senza i quali il Maria Antonietta Tour non non ci sarebbe stato: grazie di cuore ad Alessia C, Alessia T, Beatrice, Davide, Elena, Ester, Francesca, Gianni, Greta, Ilenia, Jana, Liliana, Maria, Massimo, Mauro, Paola, Patrizia, Sheila, Teresa e Valentina.








A presto e Vive la Reine!


5 commenti:

  1. Alice che bello leggere i primi resoconti di questa esperienza, sei un mito, grazie di avermi fatto passare delle splendide giornate con delle persone ottime, che capivano cosa si prova ad amare la regina.Mi auguro di cuore di ritrovare lo stesso gruppo, per un'altro tour per divertirci ancora insime nel nome di Elle.

    Bellissime che hanno reso magico ogni momento....

    RispondiElimina
  2. Il merito è tutto tuo se ogni cosa è andata per il meglio. Grazie di cure cara Alice per avermi ed averci regalato momenti unici, toccanti che hanno lasciato una gran nostalgia di quei luoghi e il desiderio di ritornarci al più presto! <3

    RispondiElimina
  3. Grazie mille ragazze: la vera gioia è stata condividere questo viaggio straordinario con persone così speciali!
    Alice

    RispondiElimina
  4. Ciao Alice, non avevo dubbio che sarebbe stato tutto meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Eva e spero vivamente ci saranno occasioni per condividere un nuovo tour insieme. :-)
      Alice

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...