lunedì 30 gennaio 2012

Una gioia davvero inaspettata: ben 4 riconoscimenti per il mio piccolo e giovanissimo blog! Grazie...

Quando in una afosa giornata di luglio dello scorso anno decisi di iniziare questa nuova avventura non avrei mai e poi immaginato che il mio blog tutto rosa e "antoinettoso" avrebbe potuto suscitare l'interesse di tante persone..ma mi sbagliavo. In questi giorni infatti ho ricevuto la conferma che questo angolino di web è riuscito, nel suo piccolo, nell'intento di coinvolgere e incuriosire tante ragazze e ragazzi che come me condividono la passione per Maria Antonietta, la sua Parigi e non solo.


E' con grande emozione che annuncio a tutti voi che il mio blog ha ricevuto ben 4 premi:


Anna curatrice del personalissimo e sorprendente Due passi tra i miei pensieriIrene del bellissimo e raffinato blog Cipria e Merletti , Toinette dell'interessantissimo e poliedrico Appuntario  mi hanno premiata col Versatile Blogger Award


Toinette mi ha inoltre sorpresa ed ononrata con un doppio premio accordando a La Parigi di Maria Antonietta anche l'inaspettato Liebster Blog Award





domenica 29 gennaio 2012

Una giornata a corte: un sabato speciale in compagnia di Maria Antonietta.

Cari amici, ieri sabato 28 gennaio 2012, mi sono alzata molto presto. Il treno che avrebbe portato me, Chiara e altri nostri amici bolognesi a Milano partiva alle 11.30 ma i preparativi da fare erano tanti e l'emozione anche.


Aspettavo infatti da settimane questa giornata: a Milano, presso l'Atelier Gluck stava per svolgersi un evento molto speciale intitolato "Una Giornata Corte", un evento nato dalla collaborazione di tante persone che prevedeva una scaletta ricca e coinvolgente: una mostra, una superba sfilata di accuratissime riproduzioni di abiti storici e infine, il momento per me più emozionante, la Presentazione della Seconda Edizione del mio libro "La Parigi di Maria Antonietta. Tutto a te mi guida".

Foto di © 2012 Camillo Balossini

Nonostante l'ansia che puntualmente mi assale in queste occasioni, devo dire che è filato tutto liscio e che la giornata è stata un vero e proprio successo.



Con Enrico Ercole durante la Presentazione Foto di © 2012 Camillo Balossini

Il padrone di casa Enrico Ercole ci ha aperto le porte dell'Atelier Gluck, dove per l'occasione è stata allestita una piccola esposizione ricca di testimonianze provenienti da alcune collezioni private (un grazie particolare va a Sergio Darricello per averci permesso di ammirare alcuni dei suoi favolosi pezzi) ed ha guidato il pubblico alla scoperta del mito di Maria Antonietta.



La replica della famosa Collana dello Scandalo
...che non ho resistito ad indossare assistita da Alessandro e Mauro ^_^

La sfilata di abiti d'epoca fedelmente ricreati dalle sapienti mani delle bravissime Jessica Dalli Cardillo e Tiziana Romanato ha trasportato tutti i partecipanti nel vivo del XVIII secolo attraverso una cavalcata che ha ripercorso la moda e lo stile Marie Antoinette dal 1770 al 1793. Dagli elaborati abiti di corte, fino ai leggerissimi modelli a chemise che la regina indossava nell'intimità del Petit Trianon, passando per le stravaganti acconciature e i modelli all'anglaise, per poi infine stupire tutti i presenti con l'ultimo emblematico abito indossato dalla regina durante le sue ultime settimane di vita nella prigione della Conciergerie.





Veniamo poi alla Presentazione: e' stato davvero bellissimo illustrare il mio libro davanti ad un pubblico così  appassionato e coinvolto e soprattutto condividere finalmente questo evento con molti carissimi amici che come me coltivano la passione per questo straordinario personaggio.

Credi Arianna di Eguardoilmondodalmioblog






Ho anche avuto la possibilità di incontrare finalmente di persona altre ragazze e ragazzi conosciuti grazie al blog e alla pagina Facebook dedicata al libro ed è stata un'emozione nell'emozione.
Come la carinissima Arianna, bravissima blogger e curatrice di "Eguardoilmondodalmioblog" che si è offerta di occuparsi del catering ed ha creato una riuscitissima collaborazione con il ristornate Camp di Cent Pertigh di Carate Brianza. O come la dolcissima Laura che ha fatto davvero tanti chilometri per essere li con noi. 

Con Arianna di Eguardoilmondodalmioblog Credit Foto Arianna






I famosi cannelè francesi offerti dal Ristorante  Camp di Cent Pertigh

                       
Ma anche Chiara, Fabrizio e Alessandro che in questa particolare occasione hanno svolto le veci del mio editore Pierpaolo, purtroppo assente all'evento. E poi tutti gli amici dell'Aimant e del forum di Ladyreading che con il loro supporto ed affetto rendono ogni incontro un evento speciale.

Chiara e Jessica

Sidney e Alessia

Paola e Laura

Insomma un grazie sincero a tutti coloro che sono intervenuti e che mi hanno regalato il ricordo di una giornata indimenticabile.


Grazie a tutti!

mercoledì 25 gennaio 2012

Sabato prossimo tutti a Milano per l'evento "Una giornata a corte" e presentazione de "La Parigi di Maria Antonietta"

Ve ne avevo parlato già alcune settimane fa ma ora che l'evento si avvicina è decisamente il caso di rinfrescarvi la memoria. Sabato prossimo 28 gennaio 2012 se abitate nei pressi di Milano (o anche un pochino più lontano) non prendete altri impegni perchè alle ore 15.00 vi aspetto presso l'Atelier Gluck per un evento tutto in stile Marie Antoinette: 

"Una giornata a corte. Moda Mito e Luoghi di Maria Antonietta"




L'Associazione Italiana Maria Antonietta, in collaborazione con l'Atelier Gluck, è lieta di presentare l'evento “Una giornata a corte” Sabato 28 gennaio 2012 presso l'Atelier Gluck, Via Cristoforo Gluck, 45 - 20125 Milano.


L'evento prevede:

• ore 15.00 Inaugurazione del piccolo spazio espositivo alla scoperta del mito di Maria Antonietta. A seguire, visita guidata a cura di Enrico Ercole.

Oggetti provenienti da collezioni private.

• Ore 15.45 Presentazione della II edizione illustrata di “La Parigi di Maria Antonietta. Tutto a te mi guida” di Alice Mortali.
Interverranno l'autrice e il giornalista Enrico Ercole.
 Ore 17.30 Sfilata di abiti d'epoca. Verranno illustrati abiti storici che ripercorrono l'evoluzione della moda sotto Maria Antonietta.
Abiti realizzati da Jessica Dalli Cardillo e Tiziana Romanato. 

giovedì 19 gennaio 2012

Les Appartements Privés de la Reine Marie Antoinette: le Cabinet Doré

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei luoghi più segreti della reggia di Versailles. Oggi visiteremo insieme una delle stanze più sontuose di tutti gli Appartamenti Privati della Regina:

Il Cabinet Doré

Il Cabinet Dorè deve infatti il suo nome alla ricchezza delle boiseries e delle decorazioni dorate che ne ornano per intero le pareti. Il Cabinet era il salottino principale e il più vasto di tutti gli Appartamenti: era infatti tra queste mura che la sovrana riceveva, seppur in forma privata, i suoi ospiti e i vari personaggi che formavano il suo ristretto entourage personale.



Qui poteva trascorrere del tempo in compagnia dei suoi amici più cari e dei suoi figli. Qui veniva a ritrarla M.me Elisabeth Vigée Lebrun e sempre qui prendeva lezioni di clavicembalo o di arpa dal suo illustre insegnante di musica Grétry. Un vero e proprio rifugio a riparo dagli occhi indiscreti della corte ma pur sempre un rifugio sontuoso e ricco, decorato in maniera mirabile dalla mano esperta dei fratelli Rousseau su progetto dell'architetto preferito della regina Richard Mique.

Un simpatico fotomontaggio che ritrae la Reine proprio in questa stanza


martedì 10 gennaio 2012

Un po di Versailles a casa tua? Ecco 10 mosse per creare una stanza in perfetto stile Marie Antoinette!

Qualche giorno fa mentre stavo guardando una puntata del programma di Real Time "Paint Your Life" e ammiravo le improbabili creazioni della presentatrice Barbara, mi sono chiesta: non sarebbe bello poter arredare almeno una stanza della propria casa in stile Marie Antoinette?? Ricreare, giusto un pochino, la magia e le atmosfere rococò tanto care alla nostra sovrana? Così mi sono messa alla ricerca di qualche informazione su internet, sicura che non avrei trovato nessuno che avesse partorito la mia stessa idea balzana e invece...

Mi sono imbattuta in diversi siti dove alcuni interior designers e decoratori elargivano consigli sul come ricreare tra le mura domestiche degli ambienti in stile Versailles. Uno di questi, ehow.com, suggeriva come dare un tocco di stile Maria Antonietta alla propria camera da letto.




Per cui amici prendete carta e penna e preparatevi a rivoluzionare in 10 semplici mosse la vostra stanza (vi suggerisco di attuare la trasformazione in un momento di assenza delle persone che vivono con voi, sapete giusto per evitare disaccordi vari :-D)

Ecco 10 mosse per decorare una camera in stile Marie Antoinette:

lunedì 9 gennaio 2012

Risultato del sondaggio: scopriamo qual è il vostro film storico biografico preferito

Cari amici innanzitutto mi scuso per l'assenza di questi giorni ma mi sono goduta questo ultimo week-end di festa in quel di Brescia, lontano sia da internet che dal pc..ogni tanto ci vuole..ma giusto ogni tanto.

Sono così in super ritardo con l'esito del sondaggio che avevo lanciato alla vigilia del Capodanno.

Alla domanda: "Qual è il vostro film storico biografico preferito?" avete risposto in molti e il risultato è....rullo di tamburi....

"Marie Antoinette" di Sofia Coppola 








lunedì 2 gennaio 2012

Tutti pazzi per Downton Abbey...e io per prima!

Io già lo sapevo. Quando mesi fa iniziai a sentir parlare di questa nuova serie tv british che più british non si può, già intuivo che sarebbe potuta diventare in poco tempo la mia nuova ossessione. Presi tempo perchè le serie tv mi appassionano moltissimo e seguirle diventa quasi un impegno, per non parlare poi dell'attesa tra una serie e l'altra.. allora rimandai. Rimandai finchè non lessi in un' intervista che persino i duchi di Cambridge (alias William d'Inghilterra e Kate Middleton) trascorrevano il loro regale sabato sera incollati alla tv a gustarsi questo british drama in costume.

Locandina I Stagione


A quel punto decisi che era giunto il momento: quella sera mi gustai ogni minuto della primissima puntata di questa magnifica serie tv firmata Julian Fellowes (già creatore del pluri-premiato Gosford Park). Un cast corale e ben assortito, un continuo susseguirsi di eventi che si snodano tra i piani alti e i piani bassi di una dimora dell'alta nobiltà inglese di inizio '900.  Una location a dir poco sublime, costumi degni di un colossal e una trama ben sviluppata.

Locandina II Stagione 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...